Come fare una social network analysis diversa per Facebook e Twitter

08Lug

Come fare una social network analysis diversa per Facebook e Twitter

Misurare e analizzare un atomo, secondo il modello quantistico, vuol dire cambiarlo in modo permanente. Vale lo stesso per i social network: ogni analisi degli utenti che partecipano su Facebook, che sia una pagina o un gruppo, o ad una catena d’interazioni su Twitter, ne cambia immediatamente le sorti, perché per farlo abbiamo bisogno di fare esperimenti con post sempre diversi.

Tuttavia c’è un metodo che ti rende in grado di analizzare a chi e come rivolgerti quando vuoi parlare ad un determinato gruppo di persone, senza intervenire direttamente su di esso. Fa parte dei Data Visualization e si chiama Gephi. Sei qui per scoprirlo.

Quando usarlo

Gephi non è uno strumento semplice. Infatti, per quanto i risultati siano graficamente affascinanti, per saperli leggere ci vuole un po’ di pazienza. Tuttavia ci sono dei casi in cui si rivela fondamentale:

  • Devi definire la composizione del pubblico in un tuo gruppo o in un gruppo aperto di Facebook
  • Devi definire la composizione del pubblico in una tua pagina di Facebook e chi è più attivo al suo interno
  • Devi definire i collegamenti tra la tua pagina ed altre pagine tramite i mi piace degli utenti
  • Devi individuare come la tua pagina o il tuo gruppo siano collegate alla ricerca di Facebook
  • Devi acquisire statistiche riguardo i link condivisi su Facebook
  • Devi individuare la composizione dei tuoi followers su Twitter e con chi hai più engagement

Praticamente le possibilità sono infinite. Ma c’è una cosa da tenere in mente: l’utilizzo di Gephi e di Netvizz, che vedremo tra poco, ha senso SOLO E SOLO SE la vostra pagina, gruppo o profilo Twitter abbiano un numero superiore ai 500 di followers e mi piace. Altrimenti conviene usare i metodi tradizionali (anche se i grafici rimangono comunque cool).

Gephi

Il caso con Gephi: Social Media Italy

Per spiegarvi un po’ il funzionamento di Gephi, ho voluto analizzare uno dei gruppi più attivi di Facebook riguardo i social media, Social Media Italy. Le sue caratteristiche lo rendono perfetto:

  • Gruppo aperto con un grande pubblico (2265 membri al tempo dell’analisi)
  • Non c’è restrizione nei tipi di post nel gruppo, né un controllo preventivo da parte degli amministratori
  • C’è un buon engagement rate nei post del gruppo

Dopo aver deciso la nostra fonte da cui partire, bisogna raccogliere i dati.

gephi gruppo

Primo step: recuperare i dati con Netvizz

Per recuperare i dati da Facebook, ci sono tanti modi. Il più semplice è Netvizz, un’app nativa di Facebook. Basta cliccare sul link, dare l’accesso al proprio profilo e ci ritroveremo in questa interfaccia.

netvizz

Come potete vedere le opzioni sono tantissime, ma in questo caso bisogna selezionare la prima.

(PS: Se trovate altre foto di versioni precedenti di Netvizz era possibile anche analizzare il proprio profilo personale come se fosse una pagina. Con la nuova API dell’anno scorso di Facebook, ciò non è più possibile. Grazie, Zuckebello)

netvizz gephi

Dopo aver cliccato su Group Data, avrete questa schermata.

schermata gephi

Vi sono elencati i file che riceverete. Ignorateli tutti, tranne i file gdf. Saranno quelli ad essere aperti su Gephi. Scegliete quanti post volete veder analizzati o la data in cui sono stati prodotti (più sono i post, più il tempo, possono anche volerci ore). Infine, inserite l’ID della vostra pagina – se non lo conoscete utilizzate la guida di Netvizz o andare su questo sito. Nel caso affrontato, ho settato i post a 999.

Dopo aver impostato tutti questi parametri, è ora di scaricare la cartella dati cliccando su get group data. In base al peso, ci vorrà del tempo, ma avrete sicuramente i vostri dati belli e freschi nella cartella download.

E ora con Gephi che avete scaricato GRATUITAMENTE da questo sito, siete pronti ad analizzarli. Volete vedere i risultati?