Ma perché vi piace così tanto Stranger Things?

21Ago

Ma perché vi piace così tanto Stranger Things?

Questo non è un’articolo classico, è proprio una domanda. Non mi metterò nemmeno a guardare l’orribile semaforino di Yoast SEO o stare a controllare se a Google st’articolo gli gusta. E’ proprio una richiesta di getto: ma che ci trovate? Lo dico a priori, perché quando si parla di gustibus telefilmandum si alzano sempre le folle: l’ho visto tutto, ho letto tutte le recensioni con tutti i riferimenti agli anni ’80 e c’ho pure giocato sulla mia pagina. Ma perché è tutta questa hit non lo so ancora.

E no, non ci sono spoiler.

Perché l’ha fatto Netflix?

Se seguite il blog da un po’ il tempo sapete bene che venero Netflix e la sua voglia di produrre in ogni sua forma le cose più scomode. E diciamolo, anche più nostalgiche. Una delle caratteristiche del brand Netflix è proprio quella di non avere gli stessi vincoli televisivi di pubblico della televisione tradizionale.

Stranger Things non sarebbe mai potuto nascere su Rai1 (ma manco la BBC inglese o l’HBO americana per intenderci). E’ questo uno dei motivi per cui è salito alla ribalta? No, perché stanno certi orrori che sono diventati famosi solo per il logo Netflix…

Perché è fatto bene?

La produzione, non lo nego, è eccellente. I riferimenti, in piena chiave post-moderna, sono dappertutto, e sebbene (ad occhio) il budget non sia stato stratosferico, è stato sicuramente ben speso. Perfino gli effetti speciali sono creati con ritegno e c’è un attenzione minuziosa nel dare allo spettatore l’idea di trovarsi 40 anni (!) indietro nel tempo.

Se c’è una cosa riuscita in Stranger Things, è l’idea di trovarsi in un’altra epoca, nel tempo in cui D&D era l’unico svago e in cui si poteva ancora girare in bici per la città. Ma siete nostalgici fino a sto punto? Anche perché il pubblico che l’ha apprezzato di più ha all’incirca 20-30 anni, manco era stato concepito all’epoca.

Perché la storia e i personaggi sono interessanti?

No, non posso essere d’accordo. Gli attori sono stupendi, sopratutto per l’età dei protagonisti, chiariamoci. E hanno anche una spiccata personalità, sopratutto Eleven e Dustin. Ma se mi venite a dire che la storia è incredibile, vi prescrivo come cura una visita giornaliera ad una biblioteca, reparto horror e reparto thriller. E pure i personaggi, non li vedo così interessanti, dove spesso oscillano tra il cliché e l’incoerenza narrativa.

Tre demogorgoni su cinque

Non c’ho pensato molto mentre vi scrivevo, e come vi ho detto, è veramente una domanda. Sfruttiamo un po’ sto potere dei social network e dei blog e fatemi capire perché Stranger Things sarebbe un capolavoro.

Per me si merita tre mostri strani su cinque: non è male, ma…sarei dovuto nascere 20 anni prima per apprezzarla al meglio. E’ un riferimento ad un tipo di storia di tanto tempo fa. Proprio non riesco a capire: perché vi piace così tanto Stranger Things?

stranger things